Yoga Nidra

La parola “nidra” deriva dal sanscrito, e significa “sonno”, ma quando parliamo di yoga nidra il sonno è considerato come una condizione mentale, quindi cosciente, in qualche modo “attiva”, e non come uno stato di totale incoscienza, tipico di quando si dorme.
Questo particolare stato di sonno viene definito dalla psicologia come “stato di coscienza ipnagogico” in cui la mente è eccezionalmente recettiva ad accogliere nuove trasformazioni ed intuizioni. Lo yoga nidra, infatti, ha gli stessi benefici delle pratiche di meditazione, con il vantaggio che può essere eseguito anche da chi non ha esperienza delle tecniche meditative.
In questa pratica, si rimane stesi ad ascoltare la voce di una persona che guida verso un profondo rilassamento. Secondo gli studi compiuti, attraverso lo yoga nidra è possibile indurre questo particolare stato di “sonno”, nel quale il corpo e la mente sono in grado di rilassare le tensioni e favorire la creatività, la diminuzione dello stress e l’aumento del rilassamento.