YOGA, LA PRATICA / LEZIONI GRATUITE: Lunedì 30 settembre e mercoledì 2 ottobre

LEZIONI GRATUITE: Lunedì 30 settembre ore 19:55 e mercoledì 2 ottobre ore 20

Per partecipare alla prova gratuita iscriviti scrivendo a info.centrosoma@gmail.com o telefonando al 3481315768

Impariamo a stare in contatto consapevole con la nostra dimensione psico-energetica, fisica e mentale.

Una parte della pratica può essere dedicata alla preparazione del corpo anche mediante l’uso di attrezzi, ma l’intento finale di questo tipo di percorso è la ricerca della “dimensione meditativa” attraverso la pratica fisica: le azioni vengono svolte abitando il proprio spazio interiore, mentre si mantiene un costante ascolto-dialogo-connessione con sé stessi, con gli altri e con l’ambiente circostante.

L’obbiettivo è di fornire al praticante gli strumenti orientativi per una pratica autonoma che potenzi la consapevolezza dell’esperienza interiore pur mantenendosi in una dimensione di pacifica relazione d’ascolto con le persone e con l’ambiente. In apertura e in centratura. La pratica integra pratiche provenienti dalla Mindfulness.

Il corpo diventa forte ed elastico, disponibile, resiliente.

In alcune lezioni la pratica sarà accompagnata da musica dal vivo.

Alcuni degli aspetti trattati sono: il sistema energetico (le nadi, i chakra, la kundalini), pranayama, kriya, mantra, asana (benefici, risonanze simboliche), meditazione, rilassamento.

Il percorso è rinvigorente e riequilibrante.

A  pratiche interne, lente e di ascolto profondo, si alternano sessioni di sequenze dinamiche e si approfondiscono temi legati al corpo o ad un suo aspetto psico-energetico.

Qualsiasi azione / intenzione, si intreccia in modo consapevole alla pratica respiratoria e posturale.

Si fa esperienza del libero fluire dell’energia vitale, che favorisce lo “sblocco” su tutti i livelli della natura umana.

Ne consegue in modo naturale un aumento della vitalità, della quiete sia fisica che emozionale, un corpo più forte e riallineato.

La preparazione alla pratica è progressiva, perciò adatta a tutti, anche per chi ha subito traumi di lieve natura.

È consigliata costanza nella partecipazione a questo tipo di pratica.

Consigliati abiti comodi e un telo personale.

Per partecipare è necessaria la prenotazione.

 

 

 

“Noi non siamo esseri umani che vivono un’esperienza spirituale.

Noi siamo esseri spirituali che vivono un’esperienza umana” 

Pierre Teilhard de Chardin

Con Yiskah Jessica Cestaro

Ricercatrice nell’ambito delle terapie del corpo, yogini, danzatrice, performer. Operatrice Reiki, Shiatsu e Craniosacrale Biodinamica basato sulla Mindfulness.

Nel mio percorso, lo yoga e le pratiche fisico-meditative sono arricchite da esperienze tratte dallo zen shiatsu, dal craniosacrale, dalla meditazione e dalla danza; integro queste pratiche all’analisi biomeccanica del movimento e dell’anatomia in movimento, con grande attenzione al lavoro fasciale. Nell’insegnamento dello Yoga tradizionale, affianco percorsi che integrano linguaggi e metodi diversi, con il fine di fare esperienza della dimensione meditativa e di celebrare l’atto stesso di avere un corpo e di essere in un corpo.

In seguito a una grave polmonite, all’età di 16 anni, dopo quasi tre mesi di cure inefficaci, mi sono avvicinata allo studio dello Yoga sui libri, iniziando a sperimentare autonomamente la meditazione; in questo periodo di sconforto ho coraggiosamente deciso di sospende definitivamente la somministrazione di farmaci e cominciare a praticare Yoga-Terapia sotto la guida di alcuni insegnanti. Mi sono così aperta alle terapie alternative e ai percorsi di auto-guarigione. Da questo momento in poi ho intrapreso diversi percorsi formativi nello Yoga: Yoga-Terapia, Parinama Yoga, Pradipika Yoga, la scuola Iyengariana, la meditazione Vipassana.  In seguito mi sono formata in Yoga terapia Ayurvedica e massaggio Ayurvedico con il dott. Rajesh Shrivastana (Namaste India). Ho approfondito il mio percorso con stage e training intensivi di formazione in Italia e all’estero, considerando sempre di significativa importanza la Danza, che mi ha permesso di sperimentare in modo diverso ma “allo stesso modo meditativo” il corpo dai 19 anni in poi. L’incontro in danza con Lucia Palladino per me è stata una scoperta insostituibile: Lucia mi ha introdotto all’analisi biomeccanica del movimento attraverso l’Axis Sillabus, sistema di lavoro elaborato dal pedagogo e danzatore Frey Faust; da questo incontro sono cambiati in modo decisivo la mia pratica personale in Yoga, il mio stile di vita e il mio modo d’insegnare. Negli stessi anni il Dott. Alessandro Panebianco mi ha introdotto allo Shiatsu, alla Biodinamica Craniosacrale e all’Integrazione Fasciale, arricchendo profondamente la ricerca che avevo svolto fino a quel momento. In seguito sono formata in “Yoga nella gestione dello stress” con il maestro Rajesh Shrivastana, e con gli insegnanti Lucia Ramponi, Elisa Gennari, Massimo Bonomelli, Giuseppe Goldoni (metodo Bohole). Ho approfondito le mie conoscenze in Medicina Cinese e in Craniosacrale Biodinamica con l’intensivo “L’energia degli Organi e dei Visceri” con Paolo Casartelli, presso la Scuola di Formazione in Biodinamica Craniosacrale di Bologna. Integro inoltre il Sahaja Yoga fondato da Shri Mataji Nirmala Devi, sia alla mia pratica personale che al mio insegnamento verso i gruppi.