DANZA CONTEMPORANEA e TEATRO DANZA

DANZA CONTEMPORANEA / Prospettive e dinamiche

in danza contemporanea e teatro danza

 

SEDE DELLE LEZIONI

Lunedì (Liv. Intermedio) ore 18/19:30 e martedì (Liv. Principiante) ore 18/19:30: Scuola Team Cuba – Piazza Galileo 4 

Giovedì (Liv unico) ore 17:45/19:15: Centro Soma – Via S. Stefano 15 (Piazza delle Sette Chiese)

Per partecipare alla prova iscriviti scrivendo a info.centrosoma@gmail.com o telefonando al 3481315768

 

 

DANZA CONTEMPORANEA

Prospettive e dinamiche in danza contemporanea e teatro danza

La lezione di prova prevede un contributo da parte del partecipante:
10 euro intero / 5 euro studenti universitari
Il contributo viene rimborsato in caso di iscrizione.

Tutte le lezioni si svolgono nel centro storico di Bologna.

IL CORSO abbraccia temi che si riferiscono sia alla danza contemporanea che alla ricerca performativa. Indagheremo le caratteristiche strutturali e meccaniche del corpo al fine di individuare le chiavi che aprono ad una costruzione consapevole ed organica del movimento in danza. Attraverso lo studio e l’analisi di queste chiavi, rivolgeremo l’attenzione ad aspetti tecnici, creativi ed espressivi. Il training è articolato su più fronti (floorwork, tecnica contemporanea, partnering, esplorazione, improvvisazione, composizione, coreografia), attraverso i quali familiarizzeremo con la gestione del peso, del ritmo e dello spazio, al fine di sviluppare Presenza, in intimo dialogo tra la nostra dimensione interiore e l’ambiente circostante. Resteremo disponibili alla dimensione simbolica e teatrale. Alcune lezioni possono essere accompagnate da musica dal vivo.

 

IL CORSO è COSì SUDDIVISO:

TECNICA CONTEMPORANEA
Lunedì (livello intermedio)
Martedì (livello principiante)
Il training è vigoroso, finalizzato alla comprensione e all’attuazione di un movimento consapevole ed organico in danza.
Le lezioni si articolano su più fronti: floorwork integrato ad elementi di sbarra a terra, partnering, coreografia, improvvisazione. Il corpo lavora nella direzione dell’allineamento organico, si potenzia, sviluppa prontezza, agilità, elasticità, coordinazione e resilienza.
Il percorso è fortemente influenzato dall’Axis Syllabus.

-ATELIER PERFOMATIVO
Giovedì (livello unico)
Laboratorio esperienziale di ricerca e creazione:
intenzione, scelta intuitiva, relazione.
Abitare il corpo attraversando processi di esplorazione, composizione, analisi, ricerca e costruzione del movimento. Il focus ci guiderà a contattare nel corpo il tema trattato (i temi possono essere proposti dall’insegnante o emergere dal gruppo).ù

I due percorsi sono da considerarsi complementari. Si sostengono, si intrecciano e si nutrono vicendevolmente. Il percorso è pensato su una frequenza bisettimanale. Resta comunque POSSIBILE PARTECIPARE A UN GIORNO SOLTANTO, perché sono pensati anche come percorsi distinti.

Questo corso è rivolto a danzatori, attori e a tutti coloro che desiderano sperimentare il corpo che danza, in ogni sua potenzialità.

YISKAH JESSICA CESTARO
è danzatrice, performer, yogini, ricercatrice nell’ambito delle terapie somatiche.

“La mia ricerca in danza integra linguaggi diversi, che dialogano, contaminandosi. Il mio interesse per l’espressione corporea, per la danza e per le pratiche fisiche-meditative è congiunto allo studio delle danze tradizionali africane, della danza contemporanea e del teatro danza e profondamente arricchito dall’analisi biomeccanica dell’anatomia in movimento (Axis Syllabus). La mia esperienza in danza mi porta ad individuare proprio nelle differenze di linguaggio, quella “diversità che accomuna” e che rimanda al senso di un’origine creativa primordiale, che può svincolarsi da una forma convenzionale.” Yiskah

Yiskah a iniziato con la danzatrice e coreografa Paola Palmi e con la musicoterapetura, vocalista e attrice Chiara Stefani; con loro ha lavorato per anni nelle compagnie Lavori in Corso, Gal, Cat e collaborato in progetti teatrali e di regia, anche rivolti a ragazzi diversalmente abili. Ha studiato con Lucia Palladino, che l’ha introdotta all’analisi biomeccanica del movimento in danza attraverso l’Axis Syllabus, sistema di lavoro elaborato dal pedagogo e danzatore Frey Faust. Da questo incontro, sono cambiate in modo decisivo la pratica personale, lo stile di vita e il modo d’insegnare. Attualmente ha intrapreso il processo verso la certificazione in Axis Syllabus. Lo studio dell’Axis Syllabus e la sua applicazione alla ricerca e alla pratica continuano fino a oggi. Ha studiato a lungo le danze tradizionali africane, iniziando con Michela Di Crescenzo (Mali, Guinea), e approfondendo con stage e training intensivi di formazione in Italia e all’estero con Francesca Pedulla, Eric Lazare Acakpo (il corpo poliritmico e danza del Benin), Frey Faust. In danza contemporanea ha studiato con Frey Faust, Lucia Palladino, Francesca Pedulla, Baris Mihci, Kira Kirch, Monica Rimondi, Martina La Ragione. In Africa ha integrato la danza contemporanea alla danza tradizionale, studiando con i pedagoghi e coreografi Francesca Pedulla e Frey Faust nel progetto Traces 2015 e 2017, Benin (formazione in danza e creazione).

 

Yiskah Jessica Cestaro 

è danzatrice, performer, yogini, ricercatrice nell’ambito delle terapie somatiche. Ha iniziato con la danzatrice e coreografa Paola Palmi e con la musicoterapetura, vocalista e attrice Chiara Stefani; con loro ha lavorato per anni nelle compagnie Lavori in Corso, Gal, Cat e collaborato in progetti teatrali e di regia, anche rivolti a ragazzi diversalmente abili. Ha studiato con Lucia Palladino, che l’ha introdotta all’analisi biomeccanica del movimento in danza attraverso l’Axis Syllabus, sistema di lavoro elaborato dal pedagogo e danzatore Frey Faust. Da questo incontro, sono cambiate in modo decisivo la pratica personale, lo stile di vita e il modo d’insegnare. Attualmente ha intrapreso il processo verso la certificazione in Axis Syllabus. Lo studio dell’Axis Syllabus e la sua applicazione alla ricerca e alla pratica continuano fino a oggi. Dieci anni fa grazie all’incontro con Alessandro Panebianco, ha cominciato ad integrare alla sua ricerca elementi e principi di Shiatsu, di Biodinamica Craniosacrale e d’Integrazione Fasciale. Questi studi continuano oggi con Paolo Casartelli ed Elisa Gennari, con i quali si è diplomata craniosacrale biodinamica basato sulla Mindfulness. Ha studiato a lungo le danze tradizionali africane, iniziando con Michela Di Crescenzo (Mali, Guinea), e approfondendo con stage e training intensivi di formazione in Italia e all’estero con Francesca Pedulla (il corpo poliritmico e danza del Benin), Frey Faust. Nella danza contemporanea ha studiato con Frey Faust, Lucia Palladino, Francesca Pedulla, Baris Mihci, Kira Kirch, Monica Rimondi, Martina La Ragione. In Africa ha integrato la danza contemporanea alla danza tradizionale, studiando con i pedagoghi e coreografi Francesca Pedulla e Frey Faust nel progetto Traces 2015 e 2017, Benin (formazione in danza e creazione).

 

“La mia ricerca in danza integra linguaggi diversi, che dialogano, contaminandosi. Il mio interesse per l’espressione corporea, per la danza e per le pratiche fisiche-meditative è congiunto allo studio delle danze tradizionali africane, della danza contemporanea, e teatro danza ed integrato all’analisi biomeccanica dell’anatomia in movimento (fortemente influenzato dall’Axis Sillabus). La mia esperienza mi porta ad individuare proprio nelle differenze di linguaggio, quella “diversità che accomuna” e che rimanda al senso di un’origine creativa primordiale, che può svincolarsi da una forma convenzionale e che chiamo Danza.”